gabbiano

GAIAsmart - Giochi e Attività Interattive all'Aperto è stata in Italia - dal 2014 - una delle prime App per dispositivi mobili pensata per la divulgazione di contenuti turistici e culturali attraverso esperienze interattive simili a una caccia al tesoro da svolgersi sul territorio.

Lo storytelling e la gamification sono gli ingredienti principali della ricetta che negli anni è stata perfezionata con l'obiettivo di realizzare delle esperienze sempre più coinvolgenti e divertenti.

Ogni percorso, che sia ludico, didattico, culturale e/o turistico, può essere inserito nel catalogo pubblico, che a oggi contiene decine di attività tra percorsi e giochi in diverse lingue, oppure può far parte di un catalogo personalizzato sulla base delle necessità del committente.

Inoltre i percorsi e le attività interattive possono essere «libere», cioè fruibili liberamente (e gratuitamente) da chiunque, oppure possono essere «esclusive», cioè richiedere un codice di attivazione eventualmente da acquistare per poter accedere ai contenuti proposti.

Nessun limite alla fantasia e alle prospettive con cui narrare in maniera coinvolgente e interattiva un territorio e le sue caratteristiche.

Una città, un edificio storico, un sito archeologico si trasformano: da luoghi da ammirare con lo sguardo diventano attori che raccontano, che sussurrano, che stuzzicano, partecipando direttamente all’esperienza conoscitiva di chi li sta visitando.
Allo stesso modo, una passeggiata nel centro storico o lungo la via dei laboratori artigianali si fa coinvolgente, interattiva, grazie a una sorta di caccia al tesoro in cui quiz, giochi e approfondimenti regalano l’immersione nella realtà circostante da un punto di vista inconsueto, indimenticabile.

E ancora: un museo riesce a diventare una location in cui il pubblico esplora stanze e reperti per svelare quel mistero che gli storici non sanno spiegare; un’area agricola offre un percorso ciclabile pianeggiante che racconta una storia capace di inanellare antiche cascine, alberi solitari, laghetti ombreggiati, per trasformare in avventura una gita su due ruote; un libro acquista tridimensionalità se chi lo legge si trova a camminare nei luoghi descritti fra le sue pagine.

Destinatari

Enti locali, musei, associazioni di commercianti o ricreative, case editrici, strutture ricettive.

Imparare le Storia, l’Arte, l’Architettura, la Letteratura camminando nei luoghi storici, artistici, architettonici, letterari, e raccontarli, è possibile e divertente.

Passeggiare accanto a Renzo Tramaglino lungo le vie di Milano durante l’assalto ai forni può incoraggiare alla lettura de “I Promessi Sposi”.

Raccontare ai genitori e alla cittadinanza il proprio quartiere mostrandolo attraverso le lenti dell’adolescenza permette di far affezionare le persone ai luoghi, invitandole a conoscerli e a curarli al meglio.

Progettare le visite didattiche come gruppo classe realizzando inediti percorsi multidisciplinari tra murales, chiese, monumenti, rafforza le competenze e le conoscenze di studentesse e studenti e stimola l’apprendimento condiviso e la collaborazione.

Destinatari

Scuole, università, associazioni ricreative e culturali.

Un evento non sarà mai uguale a un altro e il pubblico giocante si sentirà attore protagonista della giornata.

Una fiera, un’inaugurazione, un evento in generale può essere arricchito da un grande gioco (anche a squadre) che conduca il pubblico a conoscere espositori, laboratori, sale espositive.

Il punteggio della caccia al tesoro interattiva, che prevede quiz e giochi di diverso tipo, può essere arricchito da punti e gadget ottenuti presso gli stand-tappa in cui proporre un’attività divertente. Un’azienda che voglia realizzare una giornata formativa o una visita guidata a favore del personale può integrare le attività di team building con un percorso interattivo di tipo motivazionale, aggregativo, istruttivo.

Il tracciato può essere reso più intrigante da bivi in cui scegliere dove proseguire, per un maggiore coinvolgimento dei/delle partecipanti.

Destinatari

Organizzatori di eventi, esperti di team building, strutture ricettive, musei, associazioni commerciali o culturali.